Last Minute

domenica 12 gennaio 2014

Vita da clochard...

Cari amici,
ho ricondiviso il mio post sull'Amicizia che è stato quello più letto tra i miei post e ho deciso di farlo per introdurre il nuovo argomento di oggi  "Vita da clochard" una storia vera di cui ci parla un amico vero , con un chiaro riferimento all'Amicizia e ad altri valori: 
"A Roma in via Napoli vive per strada un clochard che si fa  chiamare " A persona " E' un uomo dall'apparente eta' di 33 anni magro capelli lunghi e barba lunga incolta. Quando ride, quelle poche volte, fa vedere un solo dente penzolante. Ha un accento varesino e a volte campano e parla un inglese colto. Sicuramente da piccolo suonava  la chitarra elettrica e questo si desume anche dai suoi movimenti soavi e da quello che si riesce a strappare della sua vita privata. Si definisce "mediocre" ed è molto umile. Si accontenta di quello che la gente gli porta e dice che ormai al suo "posto" si e' affezionato, che a lui gli spetta, non vuole soldi ai quali non da' nessuna importanza ma ha bisogno solo di un caffè e di un pacchetto di patatine "le patate quelle grandi" come le chiama lui. Quando risulta lucido ti parla ma tutto a un tratto non ti riconosce piu' e ti invita ad andare via. Purtroppo in zona ci sono anche dei barboni chiamati Punk Bestia che gli danno fastidio sopratutto la notte e allora e' costretto a fuggire dal marciapiede che aveva poco prima occupato. Durante queste notti fredde si ripara con una coperta offerta da un commerciante che in questo periodo di crisi si preoccupa di lui cercando di coprirlo con abiti, cappelli e coperte, tute nuove e pasti caldi. "A persona" e' anche nella lista delle persone scomparse a Varese, e ne hanno parlato anche in una nota trasmissione televisiva. Gli inviati sono giunti in  via Napoli  e gli parlato e hanno fatto un video. Lo hanno fatto vedere a una donna, presumibilmente la madre, ma non l'ha riconosciuto. "A persona" vive prevalentemente accanto a un bar, un classico d'epoca, dove i panini farciti costano soltanto 1,30 euro e un caffe 0,70 cent. oppure mezzo bicchiere di vino 0,40 cent. I titolari di questo bar e il suo dipendente lo hanno "adottato" anche se la crisi è arrivata anche lì, gli offrono il tepore del locale soprattutto in questo periodo dell'anno e quando non lo trovano alla sua postazione vanno a cercarlo. Quasi tutti i clienti del bar si sono affezionati e lo cercano per offrirgli qualcosa e dargli un pò di affetto. Il bar e' stile anni '70, i proprietari sono due fratelli che non puntano a fare i soldi ma a mantenere  il locale come lo hanno lasciato i loro genitori e sono molto legati a sani principi. Ogni giorno vado in quel bar, perchè è bellissimo partecipare al clima che si è creato intorno al clochard: affetto, amicizia, generosità, elemosina, carità, valori ormai quasi estinti, ma lì, nel bar in Via Napoli ricompaiono come per magia!!! Io stesso sono affezionato a quest'uomo. "A persona" inizia la giornata aspettando i fratelli che aprono il bar e senza chiedere nulla riceve una bevanda calda. Subito dopo si accendono le luci e i primi clienti delle ore 7 fanno tappa da lui per salutarlo, offrirgli qualcosa e per dirgli una parola d'affetto. A volte chiede un foglio dove annota una serie di passaggi che possano sembrare strani ma pieni di vita, e da cui si riesce un pò ad interpretare la sua vita, prima che diventasse un clochard.. Non ama farsi fotografare, ma io di nascosto l'ho fatto ecco la sua foto.


E' in questa posizione perchè questo è il suo ufficio, sta attingendo ad una fioriera dove ci sono i suoi "documenti". Gli vogliono bene tutti . Tutti lo cercano , tutti nel proprio cuore vogliono che lui stia bene, purtroppo la sera quando le luci si spengono deve combattere per cercare di arrivare al giorno dopo. Marco, Roma

#clochard #barbone #roma #bar #amore #amicizia #carità #elemosina #cristianita #affetto #vianapoli #varese #panino #patatine #caffè #generosità #vitadistrada #coperta #dormirealladdiaccio